Skip to main content

Storia

Scopri uno dei migliori hotel nel centro di Venezia

Tratto da: Sculpture Journal, vol. V, 2001, pp. 7-32. Copyright Victoria Avery e l'Associazione pubblica di monumenti e sculture.

Nel 1569 lo scultore Alessandro Vittoria, allievo del grande Jacopo Sansovino, acquistò diversi spazi in Calle della Pietà a Venezia per la sua bottega. Esattamente quattrocento anni dopo, nel 1969, una famiglia veneziana iniziò la propria attività nello stesso luogo, aprendo un piccolo albergo: l'Hotel Bisanzio.
Alessandro Vittoria scelse questi spazi, con l'occhio di un artista che cerca un posto migliore per esprimere i suoi talenti, per le loro qualità uniche, le stesse che un visitatore della città può ancora apprezzare: l'Hotel Bisanzio si trova sulla Riva degli Schiavoni e si affaccia su Piazza San Marco, a due passi dal cuore economico e culturale della città.

Le opere di Vittoria sono visibili al Metropolitan Museum of Art di New York, al Victoria and Albert Museum di Londra e al Kunsthistorisches Museum di Vienna. Durante la tua visita a Venezia, puoi vederli anche nelle Chiese di San Zaccaria, Santa Maria dei Frari e Santi Giovanni e Paolo o sperimentare il loro fascino nel Palazzo dei Dogi, nella Libreria Marciana o nella galleria storica dell’associazione.

AMBIENTE ARTISTICO

Grazie alla preziosa ricerca storica della Dr. Victoria Avery dell'Università di Warwick, oggi possiamo ancora riconoscere le stanze in cui lo scultore ha creato i suoi capolavori. Tra le altre sue opere a Venezia, Alessandro Vittoria è responsabile per le decorazioni della Libreria Marciana, la Scala d'oro nel Palazzo Ducale e la Cappella Grimani a San Sebastiano.

Torna in cima